Immobilità urbana

E’ cominciato l’anno nuovo e gli oroscopi si sprecano, soprattutto in tempo di crisi. Se si facessero oggi i tarocchi alle infrastrutture del nostro Paese uscirebbe però quasi di sicuro “l’uomo appeso“, la carta che indica staticità, e una staticità pure un po’ punitiva. Perchè il ritardo infrastrutturale è decisamente “punitivo” per i cittadini e incide, anche a Milano, sulla capacità competitiva del sistema economico. E l’aspetto più emblematico di questa situazione si manifesta bene nella cosiddetta immobilità urbana: città malate di traffico, dove il trasporto privato è fortemente predominante su quello collettivo. Paghiamo certo lo scotto di una diffusa assenza di progetto a medio-lungo termine nella crescita urbana e quello di un’immane scarsa fiducia nel trasporto pubblico (che raramente è stato considerato l’asse centrale intorno a cui impostare il sistema della mobilità).

Alcuni dati internazionali -pubblicati nel rapporto annuale del Censis-relativi all’estensione della rete metropolitana nelle principali citta’ europee, mostrano come Milano (pur essendo la città infrastrutturalmente più dotata a livello italiano) sia assolutamente indietro a livello europeo, non solo a cospetto delle global cities quali Londra, Parigi e Berlino, ma pure di fronte a città intermedie come Valencia, Stoccolma, Amburgo ed Oslo.

C’è poco da dire: ci vuole una strategia integrata e scelte coraggiose, perchè indietro non si può più restare. Ma basta anche la “politica dai piedi per terra”: partire da interventi semplici, ma di impatto come l’estensione delle corsie preferenziali, la realizzazione di parcheggi di scambio nei nodi di trasporto o il potenziamento della infomobilità. Iniziative che potrebbero essere già contenuti nel prossimo Piano Urbano della Mobilità, per cambiare le “carte” e le previsioni per la nostra città…senza avere la sfera di cristallo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: