Infrastrutture? That is the question

A chi dovesse trascorrere qualche giorno a Londra (o agli assidui frequentatori delle edicole internazionali qui a Milano) vale la pena di segnalare  un dossier del quotidiano Indipendent dedicato alla discussione sull’introduzione dell’alta velocità per collegare Londra con Birmingham e, in un secondo momento,  con Leeds e Manchester, rendendo così più “corta” l’Inghilterra. Si tratterebbe del primo intervento di ammodernamento su una rete ferroviaria che risale a più di un secolo fa. Il progetto sta procedendo lentamente a causa delle resistenze provenienti da numerose parti: gli ambientalisti che protestano contro il tracciato che violerebbe i terreni agricoli della Rural England, la lobby dell’automobile e persino la Regina che teme che il treno superveloce possa disturbare la sua tenuta di cavalli nello Warwickshire. 

La lettura dell’articolo potrebbe suscitare al lettore due considerazioni. La prima (consolante?):  anche in un paese meno corporativo e più decisionista del nostro la realizzazione di rilevanti – e necessarie – infrastrutture incontra grandi ostacoli e costringe a negoziazioni molto serrate che allungano fortemente i tempi di realizzazione. La seconda (incoraggiante??): l’Inghilterra, nonostante un sistema infrastrutturale che presenta alcune rilevanti sacche di arretratezza soprattutto in relazione al sistema ferroviario, ha vinto la sfida della modernizzazione grazie all’investimento su reti che potremmo definire immateriali

And, so, (un po’ amleticamente) that is the question: quanto le difficoltà di sviluppo che colpiscono il nostro paese (e Milano) discendono dal suo deficit di infrastrutture fisiche e quanto invece dalla carenza di infrastrutture “impalpabili” legate, per esempio, all’educazione, alla ricerca o alla legalità?

Questa è di fatto una delle domande che accompagnerà – sotto traccia – la mobility conference che si terrà a Milano i prossimi 6 e 7 febbraio.  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: