PGT, i desideri di Milano

Come sarà la Milanodel 2030? In nomen omen e’ una domanda che ci facciamo spesso in questo blog. Ma se la fa in modo molto concreto anche il Comune di Milano.

La giunta comunale ha presentato e approvato pochi giorni fa il nuovo Piano di governo del territorio (PGT), firmato dall’assessore De Cesaris, il documento che disegna le linee della città del futuro. Proviamo a sintetizzarne i punti salienti e le differenze con il vecchio PGT:

  • Taglio degli indici di edificabilità
  • Aumento dell’housing sociale (24 mila case)
  • Rinuncia al tunnel Expo-Forlanini
  • Conferma della circle line.

 Salta quindi l’obiettivo (sin troppo ambizioso?) dei 2 milioni di abitanti, che immaginava interventi per 500 mila milanesi in più. Il nuovo PGT nasce invece dalla città di oggi, dai cantieri già esistenti, dai progetti già approvati. Nel 2030 si immagina una città di un milione e mezzo di milanesi (appena 155 mila più di oggi), ma con più verde e servizi e trasporti pubblici  potenziati. Una città meno inquinata (il  primo passo è l’Area C?), dove gli interventi si concentrano vicino a metropolitane e ferrovie per garantire la presenza di infrastrutture.

 Speriamo che per una volta i desideri si avverino  prima di spegnere le candeline (del 2030).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: